Benvenuto

Benvenuto su questo blog!

giovedì 6 settembre 2012

La cattedrale navale di San Nicola a Kronstadt

La cattedrale navale di San Nicola a Kronstadt (Russia) è stata costruita poco prima della rivoluzione, agli inizi del XX secolo. Pare essere la più grande cattedrale della marina militare del mondo. La sua prima pietra è stata posta l'8 maggio 1903. Le dimensioni sono notevoli, essendo in grado di tenere al suo interno fino a 5000 fedeli. Con la Rivoluzione la cattedrale venne chiusa e cadde in abbandono. Recentemente è stata restaurata e riportata al suo passato splendore. Il restauro della cattedrale navale si pone sulla linea della riapertura di molte chiese e monasteri nell'attuale Russia. Viene qui proposta come esempio di architettura eclettica degli inizi '900 che, su ispirazione di uno stile bizantino classico (fa infatti ricordare santa Sofia di Costantinopoli), sapeva trarne anche libere interpretazioni. Cliccando sulle immagini le si può ingrandire.


Consacrazione della Cattedrale di San. Nicola (Cattedrale navale) di Kronstadt.
In primo piano, Nicola II e l'imperatrice Alexandra Feodorovna con le sue figlie.
  10 giugno 1913. 


Un'immagine inizi '900 della cattedrale.


________________________

Immagine della cattedrale durante il restauro


Cento anni dopo aver tolto la croce, altri la rimettono al suo posto...

________________________

Immagini della cattedrale restaurata































5 commenti:

  1. Una meraviglia unica!!! Lo splendore dell'arte SACRA che innalza le anime verso il Signore!

    RispondiElimina
  2. E' relativamente facile costruire una splendida cattedrale. Il difficile è rendere altrettanto splendido il proprio cuore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh... non volevo sembrare un criticone, ma troppo "barocco" e sfarzo spesso distolgono l'attenzione da cio' che invece e' l'essenziale.
      Personalmente preferisco le chiesette piccole e disadorne, che mi ricordano subito l'umiltà e la semplicità di Nostro Signore che non visse in palazzi sfarzosi e decorati ma nella bottega di un falegname e che si sedette stanco presso il pozzo di Giacobbe.
      Poi ovviamente, nella Russia devastata da anni di materialismo ateo, la rinascita di una cattedrale e' pur sempre un fatto simbolico di estrema importanza. Pero' non mi piace nemmeno la forma di questa cattedrale, che viste le sue dimensioni un po "eccessive" risulta un po' "goffa" e poco armoniosa.

      Pantocrator

      Elimina
    2. sarebbe però anche bene ricordare che nella Liturgia, se pur ANCHE ricordiamo "l'umiltà e la semplicità di Nostro Signore che visse nella bottega di un falegname" (cosa per altro concettualmente neanche tanto corretta dato che "il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo") ANZITUTTO celebriamo il Cristo risorto, immenso sovrano di tutte le cose (Pantocratore appunto), assiso nella sublime gloria celeste, partecipando alla splendente liturgia degli angeli e dei santi....

      Elimina
  3. Anch'io amo le chiese modeste ma graziose e armoniose. Questa chiesa è la testiomianza che in Russia sta avvenendo un movimento di riscoperta del Cristianesimo ortodosso (sul quale in Italia non si parla per non attrarre l'attenzione lontano dai soliti centri religiosi nostrani). Esteticamente parlando i russi tendono a gonfiare tutto: è il loro modo di essere. Stiamo comunque attenti a non far di tutta l'erba un fascio. In tutto ci vuole equilibrio.

    RispondiElimina

Si prega di fare commenti appropriati al tema. Ogni commento irrispettoso o fuori tema non verrà pubblicato.