Benvenuto

Benvenuto su questo blog!

mercoledì 5 settembre 2012

L'ordinazione monastica in Oriente

Il seguente post ha un film che documenta l'ordinazione monastica in Oriente (chiesa greca). Nell'Oriente bizantino quest'ordinazione è stata spesso sentita come un sacramento e, ancor oggi, alcune chiese la ritengono tale. Di fatto l'ordinazione monastica ricalca i riti battesimali. Qui lo vediamo in modo chiaro: la futura monaca veste un abito bianco, le vengono tagliati i capelli (come si fa nel battesimo) e, in seguito, assume la veste monastica. Il monaco e l'esperienza monastica sono realtà fondamentali in Oriente al punto da innervare profondamente lo stile della Chiesa bizantina.


2 commenti:

  1. Mi permetto di citare Andrei Scrima per via del suo ritenere l'imposizione delle mani padre spirituale come la benedizione "esoterica" nell'ortodossia.

    Può avere senso in relazione al così inteso sacramento monastico?

    Daouda

    RispondiElimina
  2. L'evento cristiano è essenzialmente un evento di grazia, un contatto del nostro mondo psicofisico con il mondo divino, l'intersecarsi di due dimensioni: lo spazio-tempo con ciò che è oltre lo spazio e il tempo. I segni posti hanno senso solo in quanto evocazione di ciò. In caso contrario divengono inutili e assurdi. Il precipitare della liturgia in forme puramente estetizzanti contraddistingue il cosiddetto tradizionalismo cattolico e una parte del mondo ortodosso (soprattutto italiano). Ma questo è già una perdita reale di contatto col Divino, per il quale la liturgia è stata istituita, ordine monastico compreso.

    RispondiElimina

Si prega di fare commenti appropriati al tema. Ogni commento irrispettoso o fuori tema non verrà pubblicato.