Benvenuto

Benvenuto su questo blog!

giovedì 12 dicembre 2013

Piccolo manuale liturgico

La liturgia è pratica costante
nella vita. Senza questo non è nulla.
Sto continuando a lavorare sui testi della collana. Lungo questo lavoro mi sono accorto che ci sono troppe cose date per scontato che solo un assiduo frequentatore della liturgia può conoscere. Non è certo così per la maggioranza delle persone e neppure per chi, abituato ad altri stili cultuali, si ritrova come un essere lanciato su marte solo che apra un libro liturgico bizantino.
Ho dunque pensato di comporre un piccolo manuale che dia, nei limiti del possibile, almeno i riferimenti principali. Parte di questo lavoro era già stato da me composto tempo addietro. L'ho solo perfezionato ben sapendo che è possibile ancora qualche ampliamento.
Lo propongo alla sola lettura pensando sia di giovamento ai miei amabili lettori.


10 commenti:

  1. Un grazie riconoscente per la sua precisa e preziosa opera.

    Se ne sentiva fortemente il bisogno.

    Grazie.

    GdM

    RispondiElimina
  2. La seconda parte del manuale, dedicata ai paramenti sacerdotali, è stata rinnovata nelle immagini. Quelle precedenti, tratte da un catechismo russo-ortodosso, avevano un gusto troppo fumettistico che non si accordava con lo stile che voglio dare.

    RispondiElimina
  3. Al manualetto sono state aggiunte alcune figure e una parte dedicata al tempo ciclico (nella liturgia). Ne avevamo già parlato qui ed è fondamentale.

    RispondiElimina
  4. mi può spiegare la faccenda del versare acqua calda nel calice? mi incuriosisce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' normalmente fatto nel rito bizantino della Divina Liturgia (Santa Messa) prima della comunione del sacerdote. Il calice già pieno di vino consacrato riceve dell'acqua bollente. In questo contesto non esiste quell'atteggiamento tipico del mondo latino per cui "guai" ad aggiungere oltre tre gocce d'acqua altrimenti il vino non è più vino quindi non si può consacrare. L'acqua calda è segno di vita ed energia dello Spirito santo con cui le sante Specie sono pervase.

      Elimina
  5. Al manualetto sta per essere aggiunta una sezione sui calendari (gregoriano e giuliano) e le date fondamentali dell'anno liturgico (Pascalia) sia per il calendario gregoriano sia per quello giuliano.

    RispondiElimina
  6. Molto interessante, veramente bello, e trovo che può essere molto utile ai neofiti celebranti.

    RispondiElimina
  7. Veramente interessante, molto bello, trovo che è molto utile per i neofiti celebranti

    RispondiElimina
  8. Ora il Piccolo Manuale è completo: gli sono stati aggiunti i cicli temporali con la spiegazione del calendario, nonché i Paschalia. A breve sarà disponibile per la stampa. In quel caso aprirò un nuovo post.

    RispondiElimina

Si prega di fare commenti appropriati al tema. Ogni commento irrispettoso o fuori tema non verrà pubblicato.