Benvenuto

Benvenuto su questo blog!

sabato 1 agosto 2015

Il Canone Paracletico

La devozione bizantina alla Madre di Dio (Theotòkos) si manifesta ampiamente nel culto liturgico e particolarmente in alcune composizioni. La presente, detta Canone Paracletico, è una preghiera con la quale si chiede la salute del corpo e dello spirito, in particolari condizioni di prova. Questo Canone viene fatto ogni giorno nelle due settimane precedenti la grande festa della Dormizione di Maria santissima (15 agosto). Il testo greco (con traduzione italiana a fronte) segue l'edizione ufficiale della Chiesa ortodossa greca.

Il libro, stampato da "Lulu.com" è acquistabile qui.
Di seguito si ha modo di sentire il canto della piccola Paraclisi fatta dai monaci di Simonopetra (Agion Oros). L'ufficio può essere seguito con il testo in traduzione (che non riporta qualche particolarità propria al monastero).


4 commenti:

  1. Una richiesta che riguarda le sue pubblicazioni in generale: vista la mancanza di un salterio tradotto decentemente (la traduzione CEI 2008 dei Salmi mi pare terribile), non ha mai pensato di pubblicarne uno?
    Un libro in formato tascabile rivolto a chi segue la Chiesa latina, bilingue, vulgata/italiano.
    Credo potrebbe avere un certo successo....

    Grazie e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, il salterio è in programma e, anzi, si può dire che il lavoro sul salterio è giunto già alla sua metà. Bisogna aspettare ancora un poco prima che venga edito. Prevedo che lo sarà fra meno di un anno. Grazie per l'interesse.

      Elimina
  2. Allora attenderò, grazie! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego!
      Il salterio è un libro importante per la liturgia bizantina perché, oltre ad essere continuamente citato nelle varie officiature, nel Vespero e nel Mattutino ci sono i cosiddetti kathismata del salterio, ossia gruppi di salmi che vengono letti in determinati momenti e che, per praticità, non si può inserire nell'appendice o di seguito al testo delle ufficiature stesse. Una cosa richiama l'altra nella liturgia per cui è normale che ci sia pure il salterio.
      D'altra parte questi libri sono utili e indispensabili a chi prega. Chi ha un concetto estetico o intellettuale di liturgia non ne avrà bisogno.

      Elimina

Si prega di fare commenti appropriati al tema. Ogni commento irrispettoso o fuori tema non verrà pubblicato.