Benvenuto

Benvenuto su questo blog!

giovedì 24 agosto 2017

Ricostruzione di una Messa latina del XVI secolo in Svezia



La Liturgia eucaristica di cui si propone il video è una ricostruzione della Messa basso-medioevale, come veniva eseguita nel nord europa (in Svezia) prima che si imponesse il Luteranesimo. Ha delle variazioni dovute al luogo (il computo del tempo ordinario non è "dopo Pentecoste" ma dopo la Domenica della Trinità, i parati del tempo ordinario non sono verdi ma rossi) e al tempo (essendo una Messa pretridentina ha consuetudini sue proprie, come quella di dare la benedizione finale al popolo con la patena, ha la separazione tra santuario e navata molto alta, ecc.).
Buona visione.

4 commenti:

  1. Che tristezza vedere una messa come una recita, una ricostruzione storica, una curiosità non so da chi ideata e a chi destinata. Nella Svezia di oggi,poi, secolarizzata, scristianizzata e in procinto di essere islamizzata. Archeologia liturgica per addetti ai lavori con finti fedeli che fingono di pregare. Che tristezza ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna saper cogliere le cose per ciò che sono e nel loro contesto. La Svezia è un paese luterano, potrebbe non fregargliene nulla della Messa svedese prima dell'avvento del luteranesimo. Il fatto che ne faccia una rievocazione può forse intristire chi ci vede in essa un senso di vita ma ha comunque qualcosa di positivo nei riguardi degli svedesi: almeno si interessano al loro passato, seppur in questa forma. A volte è sempre necessario vedere il lato pieno del bicchiere!
      A me personalmente piace proporre questo filmato perché finalmente qualcuno si mette in testa che anche in occidente esistevano una specie di "iconostasi", anche se a rigore non si possono denominare così.

      Elimina
    2. Peccato che non fosse una liturgia solenne (con diacono &c.), ma comunque serve a mostrare non soltanto qualche spunta della pietà medioevale, ma anche le (a volte enorme) differenze fra le consuetudini locali del tempo, e fra queste e la posteriore norma tridentina.

      Una comparazione abbastanza accurata sulla disposizione dell’arredo delle chiese medioevali occidentali e quelle bizantine si trova nel link sotto riportato. Mi pare che fosse scritta negli anni 90, ma non credo che se ne trovino migliori su internet.

      http://civitas-dei.eu/western_medieval.htm

      Un caso molto particolare di “iconostasi” nelle chiese occidentali è quello di alcune chiesine spagnole dei secoli IX e X (quando vigeva ancora la liturgia spagnola detta “mozaraba”). Soltanto due fra di esse conservano quest’elemento, ma è comunque interesante:
      Santa Cristina de Lena (Asturias, s. IX):
      http://1.bp.blogspot.com/-OX3R-c9-zh4/Tk5ENhJjD6I/AAAAAAAAFfU/r_Rm9kU7v2Q/s1600/Imagen+023.jpg
      http://www.tiendarabasf.com/media/catalog/product/cache/1/image/9df78eab33525d08d6e5fb8d27136e95/r/4/r4331.jpg

      San Miguel de Escalada (León, s. X):
      http://www.greatbuildings.com/gbc/images/cid_1257598196_050811-077_San_Miguel_de_E.jpg
      https://2.bp.blogspot.com/-6-VeVap2ABM/WOTJZkR1-hI/AAAAAAAAIM4/WYXWCUnt9lczm7WxML7eWOlWVVp_RG5fQCLcB/s1600/arquitectura-mozrabe-53-1024.jpg

      Elimina
  2. La Basilica cattedrale di S. Marco a Venezia conserva ancora per intero l'antica iconostasi pre-tridentina.

    RispondiElimina

Si prega di fare commenti appropriati al tema. Ogni commento irrispettoso o fuori tema non verrà pubblicato.